PENSIONI  - Domenico PROIETTI
Proietti: dopo Quota 100, flessibilità di accesso alla pensione intorno a 62 anni
pensioni2_new.jpg
20/10/2021  | Previdenza.  

 


Quota 102 è una beffa. Unita, poi, all'annunciata quota 104 fra due anni diventa un vero e proprio sfottò per milioni di lavoratori italiani. La platea interessata da questa "geniale idea", infatti, è di poche migliaia di persone che hanno già avuto la possibilità di andare in pensione con quota 100. Per la UIL , dopo quota 100, è necessario introdurre una flessibilità di accesso alla pensione diffusa intorno a 62 anni, utilizzando l'ottimo lavoro svolto dalla commissione istituzionale sui lavori gravosi.


 

Roma, 20 ottobre 2021