PENSIONI  - Domenico PROIETTI
Proietti e Barbagallo: caduta del PIL non penalizzi le pensioni presenti e future
pensioni6_large.jpg
12/10/2021  | Previdenza.  

 

 

Chiediamo al governo di sterilizzare subito gli effetti negativi che la caduta del Pil del 2020 avrà sulla rivalutazione del montante contributivo, come comunicato oggi dal Ministero del Lavoro.


A seguito dell'accordo del 2015, la rivalutazione del montante non può essere inferiore all'1%, ma questo non basta. La UIL e la UILP propongono di escludere il dato del 2020 dal calcolo, al fine di non penalizzare ulteriormente le pensioni presenti e future, già fortemente indebolite dalla mancata rivalutazione dell'ultimo decennio.

 


Roma, 12 ottobre 2021