SINDACATO E SPORT  - PierPaolo Bombardieri
Bombardieri: Il calcio è una parte del mondo del lavoro. La Uil continua ad aprirsi alle realtà asso
UIL e AIC firmano il protocollo d'intesa per rafforzare collaborazione e sinergie
Bombardieri_TOP30092021.jpg
30/09/2021  | Sindacato.  

 

 

La UIL e l'Associazione Italiana Calciatori hanno firmato oggi un protocollo per rafforzare e valorizzare la collaborazione fra sindacato, da un lato, e professionisti e dilettanti sportivi, dall'altro, con l'obiettivo di offrire a questi ultimi un supporto di assistenza e tutela, attraverso il sistema dei servizi della UIL.

 

Nel rispetto reciproco delle specifiche autonomie associative e organizzative, la UIL e l'AIC si impegnano, inoltre, sia a presentare agli attori di governo pubblici rivendicazioni ed esigenze su tematiche comuni sia a promuovere iniziative di sinergia e collaborazione nell'interesse dei propri rispettivi associati, costruendo anche idee progettuali.

 

"Il nostro sindacato - ha dichiarato il Segretario generale della UIL, PierPaolo Bombardieri - vuole mettersi a disposizione dei lavoratori del mondo del calcio, a partire da coloro che esercitano l'attività calcistica nelle cosiddette serie minori, dilettantistiche e femminili, non per perseguire logiche associative, ma per offrire servizi che consentano la fruizione di diritti di cui spesso non si ha la consapevolezza di essere titolari. Il calcio non è una realtà avulsa dal mondo del lavoro e - ha concluso Bombardieri - siamo certi che insieme all'AIC possiamo creare i presupposti, ciascuno per la propria parte, per salvaguardare centinaia di migliaia di persone che operano in questo contesto. La UIL, così, continua ad aprirsi a mondi inesplorati, per comprendere bisogni e necessità che tradizionalmente non intercettiamo. Anche le nostre sedi, dunque, sono aperte, a disposizione delle realtà associative, come l'AIC, che vogliono riunirsi e confrontarsi".

 

 

Roma, 30 settembre 2021