GREEN PASS  - PierPaolo Bombardieri
Bombardieri: i lavoratori non devono sostenere i costi per la salute e sicurezza
Stabilire la gratuità del tampone
Bombardieri_UIL.jpg
08/09/2021  | Sindacato.  

 

 



"La scelta che avrebbe dovuto fare il Governo era quella di approvare una legge sull'obbligo vaccinale. Mi pare che la composizione e la debolezza di questa maggioranza porti, in qualche caso, a scelte caratterizzate da contraddizioni: inserire il green pass e non definire la gratuità dei tamponi, secondo noi è un errore". Lo ha detto questa mattina il Segretario generale della Uil, PierPaolo Bombardieri, intervenendo alla trasmissione "24 Mattino" su Radio24.


"Se questo tema riguarda la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro - ha sottolineato Bombardieri - vale il principio per cui i lavoratori non devono sostenere costi. In questo periodo, ci sono state scelte d'emergenza che hanno permesso alle aziende di defalcare le spese per gli investimenti fatte sulla sicurezza: noi pensiamo che questa sia la strada giusta. Verificheremo cosa ci sarà scritto nel decreto - ha precisato il leader della Uil - ma, ripeto, rendere il green pass obbligatorio e non stabilire la gratuità del tampone sarebbe una decisione sbagliata. Peraltro - ha concluso - sarebbe interessante capire perché il prezzo calmierato di un tampone è di 15 euro e il suo costo si aggira tra gli 0,30 e i 3 euro: ma di questo la politica non parla".