PENSIONI  - Domenico PROIETTI
Proietti: «Il Governo apra un confronto con i sindacati»
Necessario introdurre flessibilità in uscita
pensioni6_large.jpg
10/03/2021  | Previdenza.  

 

 

L’ISTAT comunica oggi che l’aspettativa di vita in Italia a causa della pandemia in atto è diminuita di circa un anno. La UIL ritiene, alla luce di questo dato, sia necessario procedere alla revisione del meccanismo di adeguamento automatico dall’età pensionabile. Un meccanismo che, al momento, non prevede adeguamenti al ribasso, perché l’aspettativa di vita negli ultimi decenni era stata sempre crescente. Chiediamo quindi una riforma che superi l’attuale automatismo introducendo un adeguamento nella doppia direzione.


Il Governo apra subito un confronto con i sindacati su questo tema e su quello più generale sulla necessità di introdurre una flessibilità più diffusa di accesso alla pensione in vista della scadenza di quota 100.

 

 

Roma, 10 marzo 2021