RIFORMA FISCALE  - Domenico PROIETTI
Proietti: riforma fiscale nella prossima L. di bilancio con taglio delle imposte a dipendenti e pensionati
riforma-fiscale.jpg
07/10/2020  | Fisco.  

 

 



L’impegno di attuare una riforma fiscale nel prossimo triennio, contenuto nella Nadef, è importante.


Quello che bisogna chiarire sono i contenuti e le modalità di tale riforma. Su questo continua ad agitarsi, da settimane, una nebulosa fatta di ipotesi e contro ipotesi, di indiscrezioni e smentite, che non rendono giustizia ad un progetto positivo.


Per la UIL la riforma fiscale deve partire con la prossima Legge di Bilancio, attraverso un taglio significativo delle imposte a lavoratori dipendenti e pensionati.
I pensionati, in particolare, in questi anni, sono stati utilizzati come “bancomat”, mentre pagano il doppio delle tasse dei loro colleghi europei. Questo primo intervento di riforma fiscale sarebbe coerente con la ricostruzione economica e produttiva del Paese, perché consentirebbe un rilancio dei consumi e della domanda interna, con un beneficio concreto nel rialzo del PIL.


Su questi temi è ora che il Governo convochi i Sindacati, per ascoltare le ragioni dei lavoratori e dei pensionati, che da sempre fanno fino in fondo il loro dovere con il Fisco.
 

 

 

Roma, 07 ottobre 2020