VIOLENZA E MOLESTIE SUL LAVORO  - UIL
Veronese: «Procedere senza esitazioni alla ratifica della Convenzione n.190 dell'OIL»
molestie_lavoro.jpg
24/09/2020  | Sindacato.  

 

 

L'Italia potrebbe essere tra i primi Paesi al mondo, e il primo in Europa, a ratificare la Convenzione n. 190 dell'OIL, sull'eliminazione della violenza e delle molestie sul luogo di lavoro. Una Convenzione a cui le parti sociali, a livello internazionale, hanno lavorato a lungo e che rappresenta un approccio rivoluzionario a questo tema, come abbiamo più volte ricordato: dall'estensione del concetto di "lavoratore" (ben oltre quello dipendente) all'adeguamento del concetto di "contesto di lavoro" alla contemporaneità, inserendo anche tutta la sfera nata con le nuove tecnologie di comunicazione, fino al forte investimento sulla prevenzione.


L'approvazione di ieri alla Camera ha rappresentato un segnale importante, anche perché avvenuta all'unanimità. La strada verso la ratifica, oggi, è decisamente più breve e, ci auguriamo, priva di ostacoli.


L'Italia ha bisogno di questa Convenzione e, soprattutto, ne ha bisogno la comunità internazionale tutta: che si proceda con convinzione e senza esitazioni.



Roma, 24 settembre 2020