MEZZOGIORNO  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: servono ulteriori passi avanti per il Mezzogiorno
Barbagallo_05032020.jpg
05/03/2020  | Sindacato.  

 

 

Apprezziamo l’impegno che sta mettendo in campo il Governo, per il rilancio del Mezzogiorno: ci vuole un ulteriore passo, però, non solo per fronteggiare l’emergenza attuale del Coronavirus, a partire dal rafforzamento delle strutture sanitarie, ma anche per dare una prospettiva vera e credibile all’economia del nostro Paese”. È quanto ha detto il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, nel corso dell’incontro svoltosi tra Cgil, Cisl, Uil e il ministro per il Sud e la coesione territoriale, Giuseppe Provenzano, in merito al Piano per il Mezzogiorno

 

È positivo che si sia fatto riferimento al partenariato europeo - ha proseguito Barbagallo - ma sarebbe necessario un confronto più qualificato, anche perché il Piano è un documento programmatico che va poi attuato. In questo quadro, bisogna accelerare la spesa dei fondi europei, magari prevedendo il commissariamento ad acta di quelle regioni che non spendono le risorse europee già nella loro disponibilità. A tal proposito, sarebbe utile approntare uno strumento, del tipo Cassa per il Mezzogiorno 4.0, che svolga non tanto una funzione finanziaria quanto, piuttosto, un ruolo di cabina di regia, per coordinare efficacemente gli interventi di politiche industriali e di sviluppo. Concretamente - ha concluso Barbagallo - servono capacità progettuale, investimenti in infrastrutture e la riapertura dei cantieri già attivati ma fermi da anni.

 

 

Roma, 5 marzo 2020