Ambiente  - Silvana ROSETO
Roseto: inquinamento, allarme per la salute
Inquinamento-Citta1.jpg
15/01/2020  | Ambiente.  

 

 

DICHIARAZIONE DI SILVANA ROSETO, SEGRETARIA CONFEDERALE DELLA UIL

 

Le notizie di limitazione delle auto più inquinanti nelle nostre città, a causa del superamento dei livelli di Pm10, ci ricordano da più di 20 anni come lo smog soffoca città e territori interi del nostro Paese. La questione dell’inquinamento da polveri sottili, da tempo, ha conseguenze sullo stato dell’ambiente, sulla nostra salute e sul benessere delle persone. L’allarme per la salute di noi tutti diventa rilevante: sono in aumento le malattie respiratorie e cardiache e le cause sono riconducibili, anche e soprattutto, all’inquinamento atmosferico. Oltre il settore dei trasporti, ritenuto maggiormente responsabile delle emissioni di polveri sottili, non dimentichiamo che diversi fattori contribuiscono a rendere “veleno” il nostro respiro. C’è il riscaldamento privato degli edifici e le emissioni industriali che, favorite dal cambiamento climatico, generano sempre di più fenomeni di inquinamento atmosferico responsabile dei danni a polmoni e cuore di bambini e persone anziane.

 

Le misure del blocco di circolazione dei mezzi inquinanti, adottate dai sindaci in questi giorni, sono giuste ma non bastano. Riteniamo come Uil, da sempre, che la trasversalità dell’inquinamento atmosferico ci pone di fronte a fatti ed eventi che concretamente dobbiamo risolvere e non più dibattere.

 

Potenziare una mobilità sostenibile, ridurre l’uso della macchina incentivando l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico con l’incremento di nuovi veicoli a basso impatto ambientale, adattare i nostri edifici al risparmio energetico e all’utilizzo di fonti rinnovabili, creare maggiori spazi verdi urbani ed incoraggiare stili di vita diversi in ognuno di noi deve essere il leitmovit della politica e delle nostre azioni per avviare percorsi sostenibili sostenendo lo sviluppo tecnologico in grado di garantire e contenere i costi della nostra salute per misurarci con un modello di sviluppo che crei lavoro di qualità e maggiore benessere delle persone.

 

 

Roma, 15 gennaio 2020

 

 

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!