AMIANTO  - Silvana ROSETO
Roseto: "L’amianto continua ad uccidere"
"Ancora troppo lontano l’obiettivo zero amianto nel nostro Paese"
amianto1_large.jpg
15/01/2020  | Salute.  

 

 

Nella giornata di ieri il Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato la firma di un decreto con il quale vengono stanziati  circa 385 milioni di euro per bonificare l’amianto da scuole e ospedali sull'intero territorio nazionale, attraverso interventi da realizzare entro il 31 dicembre 2025. Apprezziamo sicuramente l'intento, ma a nostro avviso le risorse continuano ad essere insufficienti e non coerentemente assegnate alle Regioni alle quali, tra l'altro, non sono ancora stati indicati i criteri per l' individuazione di nuove discariche, indispensabili per il conferimento dell'amianto. Siamo  lontani dal volerci ritenere soddisfatti ed il cambio di pagina verso un'Italia amianto-free sembra ancora un obiettivo lontano. Consideriamo questo decreto solo una piccola risposta rispetto ad un problema enorme che non è stato mai affrontato adeguatamente dai vari Governi nel corso di questi anni.

 

L'amianto continua ad essere  una minaccia, non solo per l'ambiente, ma anche e soprattutto, per la salute dei cittadini e dei lavoratori. 

 

Ogni anno, in Italia, si registrano circa 3000 decessi a causa delle patologie asbesto correlate, numeri che fanno rabbrividire e che ci aiutano a comprendere quanto poco si sia fatto, nonostante la messa al bando dell'amianto avvenuta con la l. 257/1992.

 

Continuiamo a ribadire che è quantomai necessaria un’azione coordinata e sinergica tra tutti i soggetti interessati: Stato, Regioni, Amministrazioni locali e parti sociali al fine di pianificare azioni condivise  sugli aspetti maggiormente coinvolti, ossia sanitari, previdenziali e ambientali.

 

Infine, chiediamo che il tavolo interministeriale amianto - avviato nel 2016 e che vedeva coinvolte anche le OO. SS.- riprenda i suoi lavori, inspiegabilmente interrotti all'indomani dell'insediamento dell'attuale Ministro Costa.

 

 

Roma, 15 gennaio 2020

 

 

1) Cura Italia: Barbagallo, ok Abi su anticipo Cig, pronti a accordo. Veronese, attenzione per lavoratori disoccupati<br>2) Alitalia: UilTrasporti, lavorare per compagnia bandiera non per vettore marginale<br>3) Coronavirus: Mantegazza, premi a lavoratori aziende alimentari, avanti così
27/03/2020: NEWS UIL. Le notizie della UIL

1) Cura Italia: Barbagallo, ok Abi su anticipo Cig, pronti a accordo. Veronese, attenzione per lavoratori disoccupati
2) Alitalia: UilTrasporti, lavorare per compagnia bandiera non per vettore marginale
3) Coronavirus: Mantegazza, premi a lavoratori aziende alimentari, avanti così

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!