GREEN PASS IN AZIENDA  - PierPaolo Bombardieri
Bombardieri: Sulla sicurezza c'è l'accordo firmato con le Parti sociali
Bombardieri_GreenPass.jpg
02/08/2021  | Sindacato.  

 

Abbiamo fatto l'incontro con il Presidente del consiglio, Mario Draghi. L'oggetto dell'incontro è stato il discorso sul green pass, sui vaccini, sull'obbligo dei vaccini.


Abbiamo chiarito che sull'obbligatorietà dei vaccini e sul green pass c'è un accordo sulla sicurezza sottoscritto dalle parti sociali e recepito da un Decreto.


Qualsiasi tentativo di modificare quell'accordo ha bisogno di una Legge. Se vogliono modificare la legge il Governo e il Parlamento si assumano la responsabilità di intervenire.


Per quello che ci riguarda - ha proseguito Bombardieri - richiamiamo in modo forte l'accordo sulla sicurezza perché anche con il secondo vaccino non verrebbero meno gli elementi che impongono all'interno delle aziende l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e il rispetto dei protocolli sulla sicurezza.


Noi siamo vaccinati, sostenitori del gree pass per il tempo libero, ma il diritto alla salute e il diritto al lavoro sono due principi garantiti dalla Costituzione sui quali bisogna intervenire con grande delicatezza senza forzature da una parte e dall'altra.


Inoltre - ha concluso Bombardieri - abbiamo ricordato al Presidente del Consiglio che l'unico Paese nel quale è prevista l'obbligatorietà dei vaccini è l'Arabia Saudita e non mi pare che sia un punto di riferimento per il nuovo Rinascimento.


Su questo argomento, quindi, abbiamo necessità di confronarci e capire come muoverci nel futuro.