LAVORO  - PierPaolo Bombardieri
Bombardieri: «Pubblica Amministrazione, uno degli asset strategici del nostro paese»
CGIL, CISL, UIL firmano il Patto per l'innovazione con il Premier Draghi e il Ministro Brunetta
pa firma.jpg
10/03/2021  | Sindacato.  

 

 

Giornata storica, quella odierna. A Palazzo Chigi, nella leggendaria "Sala verde", i Segretari generali di Cgil, Cisl, Uil, Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri, hanno sottoscritto con il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, e con il Ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, il "Patto per l'innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale".

"In uno Stato democratico - ha detto Bombardieri - la Pubblica Amministrazione garantisce, tutti i giorni, servizi essenziali in grado di assicurare diritti di cittadinanza a tutti, nessuno escluso: dalla sanità alla scuola, dalla giustizia alla tutela dei più deboli.


Abbiamo apprezzato la scelta del presidente Draghi e del Ministro Brunetta nel metodo e nelle scelte che identificano la coesione sociale come un obiettivo da raggiungere e da mantenere, soprattutto in un momento così drammatico come quello che stiamo attraversando.


Questo primo accordo - ha precisato Bombardieri - definisce un percorso, quello che il nostro Paese dovrà fare con Next Generation e che porta a considerare la Pubblica Amministrazione come uno degli asset strategici.


Una PA che deve diventare motore di sviluppo, garantire massicci investimenti nel capitale umano e provare a semplificare e delegificare per essere più vicina ai cittadini e ai territorio.
Per noi - ha sottolineato il leader della Uil - tutto questo significa investimenti, digitalizzazione, connettività con piattaforma efficienti, cose che noi abbiamo chiesto nel corso di questi anni e che oggi diventano realtà nell'accordo che sottoscriviamo.


Ed è ovvio che abbiamo accettato con piacere un nuovo percorso di relazioni sindacali, i rinnovi contrattuali, gli investimenti sulle risorse umane, l'ingresso di nuove generazioni di lavoratori.
Questi - ha concluso Bombardieri - sono punti per noi importanti sui quali lavoreremo da venerdì, con la convocazione all'Aran, ma che ci accompagnano nell'identificazione di un Paese migliore, che deve riprendere il suo percorso di sviluppo, dando anche una risposta alle crescenti disuguaglianze"

 



Roma, 10 marzo 2021