LAVORO  - PierPaolo Bombardieri
Bombardieri: Bene la tempestiva convocazione del neo ministro
Abbiamo riproposto le nostre richieste
WhatsApp Image 2021-02-14 at 17.08.50.jpeg
14/02/2021  | Sindacato.  

 

 

Si è svolto oggi, in videoconferenza, il primo incontro tra il neo ministro del Lavoro, Andrea Orlando, e Cgil, Cisl, Uil. Il Segretario generale della Uil, PierPaolo Bombardieri ha apprezzato la decisone del ministro di convocare subito le parti sociali, ancor prima che il nuovo Governo ricevesse la fiducia delle Camere, e nel corso dell’incontro ha ribadito le richieste sindacali. “L’emergenza da affrontare subito - ha detto Bombardieri - è il blocco dei licenziamenti e la proroga degli ammortizzatori sociali. Così come urgenti sono i temi del lavoro al Sud e del lavoro per i giovani e per le donne.

 

Poi c’è il tema delle politiche attive del lavoro, questione che va correlata anche al Recovery Fund. Ecco perché - ha sottolineato il leader della Uil - occorre chiedere all’Europa il rifinanziamento di un nuovo programma Sure per tutto il 2021. In questo quadro, la riforma degli ammortizzatori sociali va fatta a bocce ferme e non mentre è in corso l’emergenza e va fatta nel rispetto del principio assicurativo, anche tenendo conto di logiche solidali.

 

Il tema della sicurezza, infine - ha concluso Bombardieri - è fondamentale: noi proponiamo, d’accordo con chi lo ha già fatto, di predisporre un piano di vaccinazione da somministrare all’interno dei luoghi di lavoro, coinvolgendo tutte le parti sociali, le aziende e i lavoratori”. A proposito del confronto sulle pensioni, Bombardieri ha ricordato anche la necessità di procedere nel percorso di separazione della previdenza dall’assistenza.

 

 

Roma, 14 febbraio 2021