SERVIZIO POLITICHE TERRITORIALI DELLA UIL  - Guglielmo Loy
Sintesi dello studio sui costi della politica:
Responsabilità personali e di ''sistema''
costidellapolitica-large.jpg
25/09/2012  | Sindacato.  

 

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA’ PERSONALI E DI “SISTEMA”

 

IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI CENTRALI E TERRITORIALI DELLA REPUBBLICA COSTA 6,4 MILIARDI DI EURO (209 EURO PER CONTRIBUENTE)

 

NEL 2012 PER GIUNTE E CONSIGLI REGIONALI STANZIATI 1,1 MILIARDI DI EURO

(38 EURO MEDI PRO CAPITE PER CONTRIBUENTE)

 

OLTRE 1 MILIONE E 100 MILA PERSONE VIVONO DI POLITICA,

IL 4,9% DEL TOTALE DEGLI OCCUPATI

 

 

Il caso delle ''spese folli'' della Regione Lazio riporta sotto i riflettori il tema dei costi della politica e del  funzionamento degli Organi Istituzionali Centrali dello Stato e di Regioni, Province e Comuni. Ma è bene guardare oltre i singoli e gravissimi episodi balzati alla cronaca in queste ore.

 

Attraverso il monitoraggio dei dati ufficiali  dei Bilanci delle Istituzioni (per Stato e Regioni il 2012, per Province e Comuni il 2011), emerge che,  per  il solo funzionamento degli Organi Istituzionali  si spendono circa 6,4 miliardi di euro (209 euro per contribuente), di cui: 3,1 miliardi di euro per il funzionamento degli Organi dello Stato centrale (Presidenza della Repubblica, Camera dei Deputati, Senato della Repubblica e Corte Costituzionale, Presidenza del Consiglio, Indirizzo politico dei Ministeri), equivalente a 101 euro medi per contribuente; 1,1 miliardi di euro per il funzionamento di Giunte e Consigli Regionali (38 euro medi a contribuente); 2,1 miliardi di euro per il funzionamento di Giunte e Consigli Provinciali e Comunali (70 euro medi per contribuente).

 

Secondo le stime del Servizio Politiche Territoriali della Uil, sono oltre 1 milione e 100 mila le persone che vivono direttamente o indirettamente, di politica, il 4,9% del totale degli occupati nel nostro Paese. Un esercito composto da quasi 144 mila tra Parlamentari, Ministri, Amministratori Locali di cui 1.067 Parlamentari nazionali ed europei, Ministri e Sottosegretari; 1.356 Presidenti, Assessori e Consiglieri regionali; 3.853Presidenti, Assessori e Consiglieri provinciali; 137.660 Sindaci, Assessori e Consiglieri comunali, a cui aggiungere la pletora di persone di CDA Aziende pubbliche, Consulenti, apparato politico.  

 

Per quanto concerne il caso specifico delle Regioni, nel 2012 complessivamente gli stanziamenti per il funzionamento di Giunte e Consigli diminuiscono dell’1,6% rispetto al 2011. Diminuzione che riguarda 12 Regioni, mentre nelle restanti 9, continua, nonostante tutto, il trend di aumento, tutto ripartito tra Centro Nord e Mezzogiorno. Infatti, l’aumento più consistente negli stanziamenti del 2012, in termini percentuali, si registra in Molise con il 15,3% rispetto all’anno precedente; nel Lazio con il 5,2%; in Veneto 3,2%; in Sardegna 2,5%; in Campania 1,3%.

 

In valori assoluti, nel Lazio, lo stanziamento del 2012, aumenta di6,8 milioni di euro rispetto al 2011; in Molise di 4,8 milioni di euro; in Sardegna di 2,6 milioni di euro;  in Veneto di 2,2 milioni di euro; in Campania di 1,1 milioni di euro. Gli stanziamenti, nel 2012, diminuiscono, invece,  in Calabria del 15,1%, rispetto al 2011; del 9,2% in Toscana; 9,1% nella Provincia Autonoma di Trento; 8,8% in Liguria; 5,3% in Abruzzo.

 

1) EX ILVA: Landini Furlan e Barbagallo al Quirinale. Sindacati a Conte: Interceda come con Whirlpool. <br>2) Fisco: Proietti, tutela privacy non sia foglia di fico per evasori. <br />3) Ambiente: Roseto, rendere il Paese più sicuro.
18/11/2019: News UIL. Le notizie della UIL

1) EX ILVA: Landini Furlan e Barbagallo al Quirinale. Sindacati a Conte: Interceda come con Whirlpool.
2) Fisco: Proietti, tutela privacy non sia foglia di fico per evasori.
3) Ambiente: Roseto, rendere il Paese più sicuro.

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!