Minori - Violenza  - Alessandra MENELAO
Roseto: la violenza sui minori è anche una questione di salute
indifferenza.jpg
05/07/2018  | Diritti.  

 

Dichiarazione di Silvana Roseto, Segretaria confederale UIL

 

Sono 427 mila i bambini che, negli ultimi 5 anni, sono stati testimoni diretti o indiretti della violenza tra le mura domestiche nei confronti delle loro madri, la cd violenza assistita; questi i dati presentati oggi da Save the Children in collaborazione con Istat in occasione del lancio dell’iniziativa di sensibilizzazione “Abbattiamo il muro del silenzio”.

 

La piaga della violenza assistita è ancora poco conosciuta e per lo più rimane sommersa, ma i danni che provoca nei bambini in termini di salute, soprattutto nei primissimi anni di età, sono molto pesanti e, nella peggiore delle ipotesi, irreversibili alterando il normale sviluppo fisico e cognitivo.

 

La stessa Società Italiana Pediatri conferma il grave pericolo derivante dalla violenza assistita sui minori e fa emergere la grande necessità di una formazione adeguata, sul tema violenza, per tutte le figure professionali che sono a contatto con i minori in modo da intercettare il pericolo e intervenire tempestivamente.

 

La formazione e l’informazione in un’ottica di prevenzione del fenomeno diventano fondamentali; come UIL abbiamo attenzionato il problema a partire dal Seminario contro tutte le violenze organizzato con il Servizio mobbing e stalking UIL che si occuperà, con i centri d’ascolto territoriali, anche di violenza sui minori.

 

Il fenomeno della violenza assistita, per combatterlo, ha bisogno di un sistema di protezione che coinvolga tutti gli attori, ognuno con le proprie responsabilità sulla base della Convenzione di Lanzarote ratificata dall’Italia nel 2012.

 

Roma, 5 luglio 2018

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!