RAPPORTO OXFAM  - Silvana ROSETO
Roseto: rendere accessibili i farmaci essenziali e consentire a tutti i cittadini di curarsi
salute2_large.jpg
22/09/2017  | Salute.  

 

 

«Il tema della povertà sanitaria, delle disuguaglianze di accesso ai farmaci ed al sistema di cura e della sanità negata deve essere una sfida in cima alla lista delle priorità di qualsiasi Paese, perché non potersi curare è una delle privazioni più significative ed ingiuste che possa riguardare la persona.

 

E’ emergenza mondiale - dichiara la Segretaria Confederale UIL Silvana Roseto commentando il rapporto di Oxfam  'Accesso ai farmaci: una sfida globale contro la disuguaglianza', diffuso in occasione della 72esima Assemblea Onu - ed anche se in Italia i numeri risultano essere meno negativi della media europea, anche in virtù di accordi tra Governo e Aifa, tuttavia è ugualmente un allarme sociale preminente.

 

Complessivamente, infatti, nel nostro Paese si spendono circa 4 miliardi di euro l’anno per i farmaci non coperti dal SSN. Il costo medio dei farmaci anticancro è in continua crescita ed i pazienti di malattie rare sono in progressivo aumento. Un italiano su 5 per curarsi diventa povero o non può acquistare i farmaci che gli occorrerebbero per curare o contenere la propria patologia.

 

Vi è un problema, dunque, di giustizia e di dignità che deve essere posto al centro dell’Agenda del Paese, rilanciando la ricerca e rendendo accessibili i farmaci essenziali.  E’ una sfida da affrontare in raccordo tra istituzioni, rappresentanti dei cittadini e degli operatori del settore e società farmaceutiche con lo sguardo rivolto ai bisogni dei pazienti e delle loro famiglie.»

 

 

Roma, 22 settembre 2017

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!