ISTAT  - Guglielmo LOY
Loy: Il Pil basso è un problema del Paese
istat2_large.jpg
09/03/2016  | Sindacato.  

 

 

 

Non sono certo un fulmine a ciel sereno i dati certificati dall'Istat sullo stato della nostra economia. La lenta crescita del Pil non può suscitare entusiasmi, tant’è che è a rischio anche quella programmata per l’anno in corso.

 

Oltre a subire i richiami provenienti dall’Europa, dunque, il nostro Paese potrebbe essere costretto a una manovra aggiuntiva di entità superiore ai 2/3 miliardi di cui si parla in questi giorni.

 

La UIL non "gufa", ma certamente con un sano pragmatismo e realismo indica che le scelte economiche del Governo non stanno dando i risultati sperati.

 

C'è bisogno di un cambio di passo nelle scelte dei prossimi mesi: per centrare gli obiettivi di finanza pubblica è necessario un rilancio dei consumi interni, unica via per far crescere la nostra economia. Per questo motivo, serve un intervento di riduzione delle tasse ai lavoratori e ai pensionati già nel 2016, senza aspettare il 2018.

 

 

Roma, 9 marzo 2016

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!