Assemblea quadri e delegati P.I.  - Antonio FOCCILLO
Relazione di Antonio Foccillo
quadri_pi.jpg
07/06/2016  | Pubblico_Impiego.  

 

 

Attivo dei quadri del Pubblico Impiego

Relazione di ANTONIO FOCCILLO
Segretario Confederale Uil
 
07.06.2016
 
 
Premessa
 
 
In un momento di crisi globale la politica italiana, invece, di pensare a un rafforzamento dei sistemi e delle prestazioni sociali, ha accettato l'idea neoliberista dello Stato inteso quale semplice fattore di spesa improduttiva, dimenticando la sua funzione di equilibratore della coesione sociale con tagli costanti e significativi dei servizi pubblici, considerati soltanto sperpero di risorse. L'impianto delle "nuove" proposte politico-economiche si è concentrato, quindi, principalmente sui tagli alla spesa pubblica, senza mai valutare le ricadute sui costi sociali, in particolare sulle nuove esclusioni, emarginazioni e povertà.
 
L’austerità colpisce, infatti, duramente i salariati, i ceti medi e inferiori con la decurtazione degli stipendi, con il calo delle prestazioni sociali e con l’allungamento dei requisiti anagrafici per la pensione, che in concreto comporta tra l’altro - senza contare la mancata rivalutazione della stessa – la conseguente diminuzione del suo ammontare.Per completare il tutto, in nome di una presunta ripresa e del libero mercato, si privatizza ciò che ancora non era stato possibile privatizzare. L’attacco principale si sviluppa contro la Pubblica Amministrazione, riducendone gli investimenti e parallelamente diminuendo il livello del benessere, della civiltà, della solidarietà e delle pari opportunità  ...
 
 
 
>>Nei link sottostanti la relazione integrale di Antonio Foccillo in formato pdf e le slides dell'evento

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!