MANOVRA  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: “Pronti a dare contributo per definire alcuni capitoli della finanziaria”
“Un giudizio sugli incontri con il Governo? I progressi li valuterò sul merito”
top05082019.jpg
05/08/2019  | Sindacato.  

 

 

“Terminata questa fase di confronto, come proseguiamo? Noi siamo pronti per riunioni specifiche tecniche di approfondimento su alcune materie, prima che si giunga alla stesura della finanziaria. Vogliamo discutere e dare il nostro contributo concreto anche perché il Paese non ha risolto i suoi problemi e non è uscito ancora dalla crisi: il monte salari e il monte orari sono ancora più bassi del 2008. Eppure ci sono 140 mila posti di lavoro non coperti per mancanza di professionalità”.

 

È quanto ha dichiarato il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, al tavolo con il Governo a Palazzo Chigi. Oggi, si è svolto il terzo e ultimo degli incontri con il premier Conte, il vice premier Di Maio e i ministri Tria, Locatelli e Grillo. L’obiettivo, ora, è dare continuità in sede tecnica al confronto per dare un contributo alla definizione di alcuni capitoli della legge di bilancio. Barbagallo, inoltre, ha riproposto le rivendicazioni sindacali in materia di lavoro e di politiche sociali e ha anche ribadito, tra l’altro, la necessità di prevedere investimenti pubblici e privati in infrastrutture materiali e immateriali, di ridurre le tasse a lavoratori dipendenti e pensionati, di detassare gli incrementi contrattuali, di istituire una Cassa per il Mezzogiorno 4.0, di avviare le due Commissioni per la separazione della previdenza dall’assistenza e per l’individuazione, in termini tecnici e scientifici, dei lavori gravosi.

 

E, in conclusione, a chi gli ha chiesto un giudizio sull’incontro, Barbagallo ha risposto: “I progressi li valuto sul merito. Fino a quando non ci saranno testi scritti che vanno nella direzione giusta delle nostre rivendicazioni, ancora non posso esprimere un giudizio”.

 

 

Roma, 5 agosto 2019

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!