50° ANNIVERSARIO STONEWALL  - Ivana VERONESE
La UIL in prima linea per il riconoscimento di diritti.
Veronese e Nocera: “Netto rifiuto di qualunque forma di discriminazione.”
MotiStonewall.jpg
26/07/2019  | Diritti.  

 

 

In occasione del 50° anniversario dai moti di Stonewall (o rivolta di Stonewall) e mentre nel Paese fioriscono una serie di iniziative dedicate alla rivendicazione dei diritti LGBT, la UIL, con un comunicato della Segretaria Confederale Ivana Veronese e il responsabile nazionale ‘Diritti’ della UIL, Pietro Nocera, intendono ribadire l’imprescindibilità del rispetto delle scelte e identità personali quale concetto universale valido per tutti gli esseri umani e il netto rifiuto di qualunque forma di discriminazione basata sulla differenza, riguardi essa la provenienza geografica ed etnica, il colore della pelle, la lingua, le opinioni politiche, le condizioni sociali e personali o, a maggior ragione, il sesso, l’identità di genere o l’orientamento sessuale.

 

Su questo percorso, la UIL incrocia le battaglie dei tanti liberi movimenti LGBT, perché ritrova i propri valori e i propri principi fondativi di partecipazione, inclusione e giustizia in coloro che si sono impegnati per il riconoscimento di diritti, come nel caso delle unioni civili, e che continuano a impegnarsi per contrastare ogni forma di violenza e discriminazione omo-bi-transfobiche e per attuare e accompagnare un percorso di cambiamento culturale profondo.

 

 

Roma, 26 luglio 2019

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!