DL SICUREZZA  - Ivana VERONESE
Veronese: per la UIL la tutela della dignità della persona è al primo posto
Camera-dei-Deputati_big23456789b.jpg
03/01/2019  | Immigrazione.  

 

 

LEGGE 132/2018 - COMUNICATO STAMPA DI IVANA VERONESE, SEGRETARIA CONFEDERALE UIL

 

 

L´iniziativa di molti sindaci che hanno deciso di non applicare alcuni aspetti della legge 132/2018 approvata lo scorso 3 dicembre, in particolare molte norme riguardanti l’immigrazione e la protezione umanitaria, riportano in evidenza gli effetti che la Uil aveva annunciato.

 

La UIL è consapevole della delicatezza istituzionale del tema, ma è soprattutto convinta degli effetti disastrosi del citato provvedimento legislativo e del fatto che esso è già causa di maggiore insicurezza pubblica, lavoro nero, peggioramento delle condizioni di vita di migliaia di migranti, crescita e cronicizzazione della clandestinità, arretramento culturale e sociale del popolo italiano, sempre più istigato alla sottocultura dell'odio e del respingimento delle diversità. 

 

La UIL è a favore di una sterilizzazione degli effetti nefasti di questa legge.

 

La tutela della dignità della persona straniera o italiana che sia, per noi è al primo posto.

 

 

 

Roma, 03 gennaio 2019

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!