INCIDENTI LAVORO  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: non si può continuare a morire di lavoro
Serve più prevenzione e maggiore rigore nell'applicazione delle norme e delle sanzioni
Barbagallo_Articolo_large.jpg
14/05/2018  | Salute.  

 

 

DICHIARAZIONE DI CARMELO BARBAGALLO SEGRETARIO GENERALE UIL

 

 

Non possiamo più affidarci alle parole per commentare questa strage continua: l´ennesimo incidente mortale, oggi a La Spezia, ci lascia addolorati e sgomenti. Non si può continuare a morire di lavoro. Per la Uil, è arrivato il momento di puntare anche a un inasprimento delle sanzioni. Noi siamo per la cultura della prevenzione e della partecipazione. Ma un maggior rigore nell’applicazione delle norme e delle correlate sanzioni può avere un importante effetto di deterrenza. A questo punto, non possiamo lasciare più nulla di intentato per cercare di salvaguardare la vita, la salute e la sicurezza dei nostri lavoratori. 

 

 

Roma, 14 maggio 2018

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!