Guglielmo Loy: comunicato Stampa del 23/04/2018
Le emigrazioni degli italiani nell’ultimo decennio
Le emigrazioni degli italiani nell’ultimo decennio
23/04/2018  | Immigrazione.  

 

 

Le emigrazioni degli italiani nell’ultimo decennio

Antonio Cortese

 

Nell’ultimo decennio le emigrazioni degli italiani verso l’estero sono costantemente cresciute. Antonio Cortese illustra le caratteristiche peculiari delle nuove emigrazioni

Per quanto il saldo migratorio con l’estero abbia subito un netto calo negli anni della crisi (tra il 2008 e il 2016 è sceso da 432.723 a 143.758 unità), l’Italia continua ad essere un paese di immigrazione. Se però si enuclea la componente italiana, si osserva che a partire dal 2008 il numero delle “partenze” supera costantemente quello dei trasferimenti di residenza dall’estero. Il saldo migratorio, per l’appunto negativo, tra il 2008 e il 2016 passa da 7.418 a 76.618 unità. Sono complessivamente 623.885 gli italiani che nei nove anni considerati hanno deciso di emigrare.

Tale flusso in uscita non è sicuramente comparabile con quelli della nostra lunga storia emigratoria (circa 26 milioni di espatri tra il 1876 e il 1976) e si può solo convenire sull’opportunità di monitorare con attenzione l’evoluzione del trend in atto.. Si deve inoltre sottolineare che al flusso migratorio verso l’estero hanno contribuito “nuovi italiani”, cittadini stranieri che – dopo un percorso di vita nel nostro paese e dopo aver acquisito la cittadinanza- si sono poi trasferiti all’estero. Non si dispone di dati precisi per tutto il periodo preso in esame, ma sulla base di stime che hanno riguardato gli anni a noi più vicini, si può affermare che il loro apporto alla crescita del flusso emigratorio considerato, è stato di una qualche consistenza...

 

 

 

>>>> NEL LINK SOTTOSTANTE       Il documento completo in PDF

 

 

 

1) Coronavirus. Prosegue il confronto tra Cgil Cisl Uil e il Governo per gestire le ricadute sul mondo del lavoro. Int. a Barbagallo <br>2) Previdenza. Proietti: sbagliato proporre un fondo pensione integrativo pubblico
25/02/2020: NEWS UIL. Le notizie della UIL

1) Coronavirus. Prosegue il confronto tra Cgil Cisl Uil e il Governo per gestire le ricadute sul mondo del lavoro. Int. a Barbagallo
2) Previdenza. Proietti: sbagliato proporre un fondo pensione integrativo pubblico

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!