DIRITTI  - Ivana VERONESE
Veronese: soddisfazione per Ue zona di libertà per le persone LGBTIQ
Importante risoluzione approvata dal Parlamento europeo
diritti lgbtiq_large.jpg
19/03/2021  | Diritti.  

 

 

Soddisfazione viene espressa dalla Segretaria Confederale Ivana Veronese e dal responsabile nazionale 'Diritti' della UIL, Pietro Nocera, per l'approvazione da parte del Parlamento europeo della Risoluzione sulla "proclamazione dell'Unione europea come zona di libertà per le persone LGBTIQ", quale risposta a svariate iniziative ed episodi verificatisi in alcuni Paesi UE, che evidenziano un progressivo arretramento sui diritti LGBTIQ.

Pur non essendo una direttiva o un regolamento, il testo approvato rappresenta comunque un importante intendimento politico in cui, richiamando al rispetto dei diritti fondamentali, rammenta che il diritto alla parità di trattamento e alla non discriminazione sono princìpi sanciti dai trattati UE che dovrebbero essere pienamente rispettati, considerando l'assunzione di obblighi e doveri da parte di tutti gli Stati membri.

Auspichiamo la definizione di un provvedimento europeo che sancisca delle disposizioni essenziali atte a tutelare, oltre la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro, le persone LGBTIQ da ogni forma di discriminazione o sopruso.
 

 

Roma, 19 marzo 2021