LAVORO  - PierPaolo Bombardieri
Bombardieri incontra a Bruxelles il Commissario europeo Schmit
Il leader UIL: «abbiamo chiesto impegni e provvedimenti su salute e sicurezza e su delocalizzazioni»
schmit_bombardieri19112021.jpg
19/11/2021  | Sindacato.  

 

 

Il Segretario generale della Uil, PierPaolo Bombardieri, e il Segretario generale della Ces, Luca Visentini, hanno incontrato questa mattina, a Bruxelles, il Commissario europeo per il lavoro e i diritti sociali, Nicolas Schmit, per presentare la campagna "Zero morti sul lavoro" e il correlato videogame ideato e progettato allo scopo di sensibilizzare i giovani sulla cruciale tematica della sicurezza sul lavoro.


"È stato un incontro molto cordiale e proficuo - ha dichiarato Bombardieri - anche per la particolare attenzione dimostrata dal Commissario su queste tematiche. Con lui si è discusso del nuovo quadro strategico europeo in materia di salute e sicurezza sul lavoro e, inoltre, a lui abbiamo chiesto un impegno per ottenere l'introduzione di direttive più stringenti in materia, anche con riferimento ai nuovi lavori digitali e al diritto alla disconnessione, fondamentale per la salute psicofisica dei lavoratori".


Nel corso dell'incontro si è parlato anche di delocalizzazioni e responsabilità sociale delle imprese. "Abbiamo rappresentato al Commissario - ha proseguito il leader della Uil - la necessità di interventi anche su tali questioni e abbiamo portato la voce delle tante lavoratrici e dei tanti lavoratori che, dalla Whirlpool all'Ideal Standard, rischiano di perdere il posto di lavoro a causa dello strapotere delle multinazionali e dell'assenza di una normativa adeguata in tema di delocalizzazioni.

 

La Uil - ha ricordato Bombardieri - ha già proposto l'introduzione di una sorta di rating per valutare le aziende e penalizzare, conseguentemente, quelle che non rispettano le normative sociali, ambientali e di sicurezza, escludendole da ogni forma di finanziamento pubblico. La questione non sembra più essere all'ordine del giorno dell'agenda politica italiana: abbiamo chiesto allora a Schmit - ha concluso Bombardieri - che diventi un argomento centrale della politica sociale ed economica europea".
 

 

 

Roma, 19 novembre 2021