LAVORO  - PierPaolo Bombardieri
Bombardieri: Torniamo in piazza per chiedere un Paese diverso
Conferenza stampa dei leader di CGIL, CISL, UIL in vista della Notte per il lavoro
Top_28072020_bis.jpg
28/07/2020  | Sindacato.  

 

 

I sindacati tornano in piazza per ricostruire il Paese e l’Europa partendo dal buon lavoro. E’ questo il senso della manifestazione che si svolgerà domani, in notturna, a Piazza Santi Apostoli in Roma, la prima dopo la pandemia, organizzata da Cgil, Cisl, Uil con la presenza dei tre Segretari generali. E’ “la notte per il lavoro”, iniziativa pubblica nel rispetto delle norme anti Covid, le cui modalità e finalità sono state illustrate oggi pomeriggio in una conferenza stampa da Bombardieri, Furlan e Landini. “Chiediamo un Paese diverso – ha detto il Segretario generale della Uil - in cui sia rispettato il valore assoluto della vita e, dunque, la sicurezza sul lavoro sia una certezza. Inoltre, chiediamo al Governo di decidere, insieme a noi, quali sono gli asset strategici per il Paese e di definire le necessarie politiche industriali per il rilancio e la crescita. Insomma – ha sottolineato il leader della Uil - torniamo in piazza per avere risposte e per sollecitare un utilizzo efficace delle risorse del Recovery fund”. Tranchant, poi, la risposta a chi ha chiesto un commento a un’intervista del Presidente di Confindustria: “Sono l’unico a non leggere più le dichiarazioni di Bonomi – ha chiosato Bombardieri - se vuole dialogare ci inviti, magari per un caffè, ma non abbiamo avuto ancora questo onore”

 

 

Roma, 28 luglio 2020