L'opinione

  • 10 Ottobre 2017 Italia Oggi
    Sindacati al test delle nuove Rsu

    Sindacati ai blocchi di partenza in vista delle elezioni per il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie (Rsu.) Le consultazioni si terranno presumibilmente nel mese di febbraio ma le organizzazioni sindacali sono già in fermento per individuare i candidati da mettere in lista scuola per scuola. (...)



  • 05 Settembre 2017 Repubblica
    Restituite ai prof la dignità perduta

    ... Da qui una prece, a mani giunte e con la testa china: restituite ai docenti italiani la propria dignità peduta. Senza sbattere la porta sul muso agli studenti, dato che la scola deve essere inclusiva, «aperta a tutti>, come dice la Costituzione. E senza strangolare l'istruzione con leggi cervellotiche, armate l'una contro l'altra. In sintesi: meno riforme, più quattrini.



  • 31 Agosto 2017 Tempi
    Tirare fuori la conoscenza | Cosa accidenti gli dicono a scuola?

    ... Usate la vostra testa
    Quella di Lewis è principalmente una descrizione dell'educazione in sè, dell'atto di 'tirare fuori' la conoscenza dagli studenti e di sponarli. (...)  Si limita a dimostrare che le teoprie devono corripondere ai fatti, che i pèreconcetti possono intaccare la comprensione dei fatti, e che i preconcetti devono essere messi in discussione per poter comprendere i fatti.



  • 16 Maggio 2017 Il Sussidiario.net
    SCUOLA/ Autonomia vs centralismo, non si può gettare la spugna

    Perché, negli anni in cui la burocrazia ha preso il sopravvento, l'autonomia è ancora l'unica chance per salvare la scuola?



  • 02 Maggio 2017 Il Giorno - 2 febbraio 1965
    L'antilingua

    (...) Ogni giorno, soprattutto da cent’anni a questa parte, per un processo ormai automatico, centinaia di migliaia di nostri concittadini traducono mentalmente con la velocità di macchine elettroniche la lingua italiana in un’antilingua inesistente. Avvocati e funzionari, gabinetti ministeriali e consigli d’amministrazione, redazioni di giornali e di telegiornali scrivono parlano pensano nell’antilingua. (...)



  • 24 Gennaio 2017 Corriere della Sera
    L'abbandono della scuola

    ... E' in tale congedo che sta il cuore autentico della crisi della scuola italiana (simile ma non eguale a quella di molti altri sistemi scolastici dell'area euro-occidentale). Esso ha voluto dire la perdita di qualsiasi orizzonte generale, la rinuncia a rendere l'istruzione il momento centrale della riproduzione sociale in senso alto, al tentativo - si può immaginare quanto temerario: e forse proprio per questo degno di essere perseguito - di fare di essa la matrice del carattere e della personalità. (...)



  • 17 Dicembre 2016 Gazzetta del Mezzogiorno
    La legge sulla buona scuola? Una delle trappole per Renzi. Turi: la nomina di Fedeli, una sindacalista, segno di discontinuità

    ... "questa volta il punto di caduta non è stato costituito dalle risorse finanziarie, bensì dal loro utilizzo. Professori spogliati di diritti storici (assegnazione di sedi di lavoro e classi), messi nelle mani di una dirigenza mai troppo condivisa (chiamata diretta), premi (il famoso bonus) assegnati in modo dirigista e decisamente opaco, assegnazioni di titolarità affidati ad un improbabile algoritmo che, alla prova dei fatti, si è rivelato fallace inefficace. (...)



  • 09 Settembre 2016 La Repubblica
    Primo giorno di scuola tra magia e solitudine

    Per chi suona la prima campanella
    Lettera a ragazzi e prof per cambiare la scuola

    Un legame che racchiude due missioni in una. Da una parte formare coscienze, asciugare lacrime, accendere passioni. Dall’altra un compito da medaglia olimpica: diventare adulti.



  • 31 Agosto 2016 Repubblica
    Quando un algoritmo trasferisce gli insegnanti

    (...) Quel che capita oggi è che una procedura farraginosa, continuamente corretta in corso d'opera, talmente complicata da non permettere un giusto accompagnamento da parte delle amminsitrazioni periferiche e soprattutto non limpida ha creato situazioni da un lato inattese e dall'altro improvvise. Spesso si trat trasferirsi da un giorno all'altro. (...)



  • 27 Maggio 2016 Corriere della Sera
    Concorsone: chi ha scritto le domande di storia?

    (...) Più che un esame un tentativo di decimazione, insomma: chi mai potrà aver corrisposto adeguatamente, infatti, a questo grottesco invito a redigere in novanta minuti l'enciclopedia della storia universale? (...)



  • 12 Marzo 2016 Corriere della Sera | Ernesto Galli della Loggia
    Il calvario linguistico che subiscono i nuovi propessori

  • 23 Febbraio 2016 Italia Oggi
    Valutazione docenti, la discrezionalità del dirigente non è pacifica

  • 29 Gennaio 2016 Corriere della Sera
    Gli studenti Erasmus? Italiani da premio

    "Dopo il tirocinio Erasmus+ il 51% dei ragazzi italiani riceve un'offerta di lavoro dall'impresa che l'ha ospitato. La media europea è del 30%." 



  • 08 Gennaio 2016 SETTE | Corriere della Sera
    Quanto potere ai presidi. La conferma degli insegnanti spetta a loro: non è troppo?

  • 12 Dicembre 2015 Edscuola
    Poveri insegnanti! Troppe sigle e poca didattica

    ...RAV, PdM, PTOF, (POF 3.0), PNSD, Fase C, organico potenziato, IND/2012, 107, 3, SNV, NIV, NEV, CdC, PON… e così via! Condivido in pieno le sue perplessità. Non sono un laudator temporis acti, ma ai miei tempi – si dice così – insegnavo! Punto e basta! Ora il povero insegnante è impegnato per legge in mille altre attività, di cui alle sigle riportate da Cerini.



  • 11 Ottobre 2015 Sole 24 Ore
    Renzo Piano: "Ecco la scuola che farei"

    ... la scommessa dei prossimi deceni: trasformare le periferie in pezzi di città felice. (...) La città che funziona è quella in cui si dorme, si lavora, ci si diverte e soprattutto si va a scuola. Dico soprattutto perchè mentre si decide di non visitare un museo, sui banchi di scuola ci devono passare tutti. Occuparsi di edifici scolastici è un rammendo che, ancor prima che edilizio, è sociale".