13 Aprile 2017

IL VADEMECUM OPERATIVO

MOBILITA' | Ecco come fare

Cosa è utile sapere per inoltrare la domanda

Le scadenze: dal 13 aprile al 6 maggio

La pubblicazione dei movimenti
scuola dell’infanzia: 19 giugno
scuola primaria: 9 giugno scuola
secondaria di I grado: 4 luglio
scuola secondaria di II grado: 20 luglio


Quali docenti potranno partecipare alla mobilità?
Tutti docenti assunti a tempo indeterminato compresi i neoassunti il 1/9/2016.

In quante fasi si svolgerà?
In un’unica fase, per ciascun grado di istruzione, e potrà avvenire da scuola a scuola, da ambito a scuola e viceversa.

All’interno dell’unica fase è cambiato qualcosa in merito alle sequenze che regolano i movimenti?
Sì. All’interno dei movimenti provinciali non esiste più la fase comunale. Pertanto, i movimenti avverranno esclusivamente, in un’unica fase sincronica, prima provinciali e poi interprovinciali.

Dal momento che non esiste più la fase comunale dei trasferimenti, è stata mantenuta la precedenza nell’ottennio per il rientro nella scuola e nel comune di precedente titolarità per il docente che ha perso posto?
Sì. Per tale tipologia di personale il modulo domanda continuerà a prevedere l’indicazione della scuola e il comune dal quale si è stati trasferiti d’ufficio o, in assenza di posti ivi richiedibili, il comune più vicino secondo le tabelle di viciniorietà.

 

>>> nel link il testo integrale del vademecum con domande e risposte e le istruzioni da seguire per compilare la domanda