07 Aprile 2017

La Uil chiede un diverso impegno del ministero per risolvere i problemi del personale

DALLA PARTE DEGLI ATA | Nuovo incontro al miur

A nulla valgono azioni divisive che complicano i problemi e creano sfiducia. E’ ora di cambiare passo e di considerare  tutto il personale scolastico  come attore fondamentale  dei processi di attuazione dell’autonomia scolastica.


Il 5 aprile 2017 presso il MIUR è proseguito il confronto dei sindacati con i rappresentanti de Dipartimento istruzione e formazione con la presenza del Direttore delle risorse umane e finanziarie, sulle questioni del personale Ata. Per la Uil Scuola ha partecipato Antonello Lacchei.
I rappresentanti del MIUR hanno riferito rispetto ad alcuni punti critici presentati nell’incontro precedente ed hanno dato una serie di informative sulle attività del ministero a sostegno della gestione amministrativo contabile delle scuole.

Per la UIL la distanza delle soluzioni dalle esigenze delle scuole e la dilatazione dei tempi per le risposte mal si coniuga con i proclami di efficentamento del sistema scolastico. E’ ora di cambiare passo e di considerare  tutto il personale scolastico  come attore fondamentale  dei processi di attuazione dell’autonomia scolastica.

Non si comprendono divisioni e disparità di trattamento  all’interno dello stesso comparto per lavoratori impegnati ogni giorno nel difficile compito educativo. Un solo esempio: l’esclusione degli Ata e dei dirigenti dall’ingresso  gratuito nei musei e nel luoghi della cultura non  trova alcuna giustificazione se sono parte attiva  e diretta della comunità educativa  che si crea all’interno di ciascuna scuola.

Come non trovano giustificazione tante altre azioni divisive che l’amministrazione mette in campo che  non aiutano affatto a risolvere i problemi alimentando all’infinito tentazioni corporativistiche.

 

I temi nel dettaglio  

 

INPS – SCUOLE
Si è svolto il previsto incontro interno all’amministrazione con il Direttore del settore pensioni dell’Istituto che si è impegnato a fornire al MIUR una nota tecnica per consentire ai due sistemi di dialogare automaticamente; nel frattempo si sta studiando la possibilità di escludere – per il corrente anno scolastico – l’intervento delle scuole.

Indennità per DSGA su due scuole
Su questo punto c’è l’impegno del MIUR a risolvere il problema dell’anno 14/15 con la certificazione dei risparmi di quel periodo che consentirebbe di liquidare rapidamente le indennità ad esso riferibili. Da tale certificazione si dovrebbe successivamente partire per quantificare i risparmi degli anni seguenti che dovrebbero essere il presupposto per l’atto di indirizzo per il CCNL specifico. Naturalmente entrambe le soluzioni passano per il vaglio degli uffici del MEF.

Appalti di pulizia nelle scuole
La risoluzione dell’ANAC (Autorità anti corruzione) ha dichiarato illegittimi i contratti di acquisto di servizi di pulizia effettuati attraverso la CONSIP, creando un clima di incertezza nelle scuole che si avvalgono degli stessi. Per questo il Governo sta predisponendo una norma che consenta di chiudere in tranquillità l’anno scolastico in corso. Sono allo studio inoltre misure per l’avvio del prossimo anno e per l’internalizzazione del servizio ma per queste ultime la parola passa alla politica.

Co.Co.Co.
La norma di proroga dei contratti al 31 dicembre 2017 consentirà di coprire completamente anche il prossimo anno scolastico, fino ad agosto 2018. Il contingente di questo personale si sta riducendo progressivamente ed è sceso sotto le 900 unità. Il Ministero vorrebbe utilizzare le economie che si sono generate negli anni per adeguare le retribuzioni e le contribuzioni di questo personale.

Blocco supplenze
Prosegue la verifica interna del MIUR per l’ emanazione di una specifica nota di chiarimento che consenta di coprire le esigenze di piena funzionalità delle scuole.

Help Desk amministrativo contabile
Il servizio di Help Desk amministrativo contabile sarà avviato in via sperimentale per tutte le scuole della Toscana. Per il 12 aprile è prevista la sua presentazione a Firenze. Le scuole potranno inviare i quesiti amministrativo contabili ai quali risponderà un gruppo di esperti del Miur.

Progetto ‘Io Conto’
E’ stata finanziata con circa 800.000 euro, la seconda edizione del progetto di formazione per DS e DSGA che riguarderà, a cascata, tutte le scuole.

Ulteriori incontri di approfondimento sono già programmati.