26 Febbraio 2016

Turi: positivo investire in diplomazia culturale

Intervento alla Camera del ministro degli Esteri, Gentiloni, che riconosce il valore strategico dei nostri docenti all’estero

Non vorremmo però trovarci di fonte a soli annunci. Attendiamo decisioni per una seria e organica riforma della nostra rete scolastica e culturale all’estero.

 


Alla Camera dei Deputati, in risposta  a un’interrogazione dell’on.  Nissoli, che,  in occasione del question time, ha espresso la forte preoccupazione tra le comunità italiane all’estero per  i recenti tagli effettuati al  bilancio del Maeci per  l’ impatto negativo sulla promozione della lingua italiana nel mondo, il ministro degli esteri, Paolo Gentiloni, ha espresso grande considerazione  per  il lavoro che svolgono,   le istituzioni scolastiche italiane nel mondo, da Istanbul ad Addis Abeba, con i   nostri docenti italiani che hanno intercettato l’interesse di tanti giovani dei paesi stranieri, a testimonianza dell'importanza che la cultura italiana sta registrando in termini strategici per il nostro paese, avendo, assicurando il proprio  impegno “a ripristinare i finanziamenti almeno al livello dell'anno precedente, in fase di assestamento di bilancio”.

E’ un cambio positivo di attenzione del Governo verso gli investimenti in cultura – sottolinea il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi.
Espressa  dal ministro degli Esteri è ancora più significativa in  quanto si intende investire in “diplomazia culturale” rappresentate dalle  istituzioni scolastiche italiane  nel mondo regolate ancora  da norme (assistenziali) di mezzo secolo fa, da modernizzare ed integrare rispetto alla richiesta di conoscenza e promozione della lingua italiana legata allo “stile Italia” nel mondo. Non vorremmo, tuttavia, trovarci di fronte ai soliti annunci, attendiamo i fatti e le decisioni di una seria e organica riforma della nostra rete scolastica e culturale all’estero, che si può realizzare solo, con una cabina di regia,  tra il MAECI ed il Miur, in funzione di un effettivo e sinergico coordinamento nella gestione della rete scolastica e della promozione della lingua italiana all'estero.