19 Gennaio 2012

Presentato il progetto per le sperimentazioni. Le critiche della Uil

Incontro ministero - sindacati

Il Miur ha comunicato la volontà di reiterare le sperimentazioni sull’apprezzamento professionale dei docenti  e per lo sviluppo della qualità organizzativa. 
La UIL evidenzia l'incertezza delle risorse e l'esigenza  di un confronto con il sindacato. 

Il Miur ha presentato nel corso di due incontri  con i sindacati la reiterazione delle sperimentazione sulla valutazione, anche in risposta alle domande di chiarimento rivolte dalla UE al governo italiano su come intenda valorizzare il ruolo degli insegnanti  e quali siano le caratteristiche di ristrutturazione delle singole scuole  che hanno ottenuto risultati insoddisfacenti. I due percorsi si pongono in linea di continuità con quelle realizzate nel  2011, modificate in indicatori e strumenti per migliorare il modello sperimentale: inserire anche la  figura del   dirigente scolastico  e prestare maggiore attenzione alla ed alla esperienza professionale dei docenti, attraverso un portfolio.   La UIL ha richiesto la puntuale definizione delle risorse disponibili ed un confronto stretto e costante  su criteri  di selezione, modalità di analisi,   dati di sintesi e letture condivise degli esiti, quali strumenti che possono contribuire alla definizione di modelli e procedure rinnovate alla luce del’esperienza svolta, ciò anche in relazione alla finalità ultima della quella di definire elementi di forza e di debolezza dei diversi modelli utili per la loro traduzione in accordi contrattuali.
La presa di posizione, condivisa dal tavolo  ha convinto il capodipartimento a riconvocare un immediato successivo incontro, svolto il 18 gennaio, in cui sono stati forniti alcuni dei dati richiesti. Un ulteriore incontro è stato concordato per il 24, gennaio in cui si entrerà nel merito delle proposte.
Per la UIL  è necessario in generale dare maggiore flessibilità alla destinazione delle risorse.