11 Marzo 2011

Prosegue l’impegno della UIL a difesa degli interessi degli ex iscritti Enam

Iniziative Enam

Gli ultimi sviluppi gestionali dell’ Ex  Ente Nazionale Assistenza Magistrale  hanno portato le organizzazioni sindacali e le associazioni professionali a sollecitare L’INPDAP quale nuovo  gestore, subentrato per tutti i rapporti attivi e passivi dell’ENAM,  per una gestione rispettosa delle prerogative degli iscritti, che a fronte di un trattenuta che grava, insieme a quella a favore dell’INPDAP stessa , ricevono disservizi , rimborsi ritardati, carenza di informazioni, riduzione dei benefici  e nessuna garanzia  e tutela dei diritti acquisiti con tanti anni di contribuzione a favore di un ente a forte vocazione solidaristica.

Per contrastare situazioni di forte disagio rappresentate  dagli iscritti all’ente soppresso, fermo restando le singole iniziative promosse dalle diverse organizzazioni sindacali, le stesse organizzazioni,  in un incontro svolto il 10 marzo 2011,  hanno concordato di procedere attraverso la sensibilizzazione dei componenti di dei  Comitati di Indirizzo e  Vigilanza dell’INPDAP  affinché, in attesa della emanazione del decreto di regolamentazione delle attività da parte dei ministeri competenti , possano fornire orientamenti ed indirizzi  all’INPDAP volti alla soluzione dei problemi rappresentati. 

Questa iniziativa si aggiunge alla trasmissione ai ministri competenti ed al Presidente dell’INPDAP delle migliaia di firme raccolte dalla UIL Scuola a supporto della richiesta di soppressione della doppia trattenuta ed alla segnalazione dei disservizi ricevuti dagli ex iscritti all’Ente.

Presso le sedi territoriali della UIl scuola è possibile reperire una modulistica per  protestare contro i disservizi registrati dai singoli richiedenti rispetto alla fruizione di benefici ed all’assistenza, che può essere coadiuvata da una lettera di accesso agli atti amministrativi sulla base delle disposizioni sulla trasparenza efficacia ed efficienza delle pubbliche amministrazioni.