ARCHIVIO INTERVISTE per Domenico PROIETTI.
Riforma pensioni 2016/Proietti UIL: sulla pensione anticipata a 62 anni non faremo passi indietro
Il Sussidiario.Net
08/06/2016 -  Flessibilità a 62 anni, taglio delle tasse alle pensioni in essere, misure a favore di lavori usuranti e lavoratori precoci e previdenza complementare. Sono le richieste dei sindacati al governo...
Riforma pensioni 2016/Proietti (Uil): esodati, precoci, Quota 96, flessibilità, il Governo...
Il Sussidiario.Net
17/03/2016 -  Il sindacato è mobilitato per difendere il diritto alle pensioni e nelle prossime settimane questa mobilitazione procederà ancora di più e si estenderà su tutto il territorio nazionale. Proprio per questo il 2 aprile prossimo Cgil, Cisl e Uil...
Riforma pensioni 2016/Proietti (Uil): entro gennaio vogliamo risposte su come cambiare la L. Fornero
Il Sussidiario.Net
20/01/2016 -  Nessuna novità: le richieste dei sindacati sulla flessibilità pensionistica sono praticamente rimaste inascoltate dal governo. Lo scorso 17 dicembre Cgil, Cisl e Uil hanno manifestato a Torino, Firenze e Bari per chiedere una modifica sostanziale della legge Fornero...
Riforma pensioni 2015/Proietti UIL: basta rinvii, il Governo approvi la flessibilità
Il Sussidiario.Net
23/11/2015 -  Uil, Cisl e Cgil hanno organizzato una mobilitazione per il prossimo 17 dicembre per chiedere che si affronti subito la questione della flessibilità in uscita. Manifestazioni sono previste in tre grandi città: Torino, Firenze e Bari...
Riforma pensioni 2015/Proietti UIL: da Renzi un «tradimento» anche per giovani e imprese
Il Sussidiario.Net
14/10/2015 -  «Non abbiamo ancora trovato la soluzione per consentire di andare in pensione un paio d "anni prima. Se si interviene senza saggezza si fa danno, quindi proporremo la soluzione nel 2016 quando i numeri saranno chiari».
Riforma pensioni 2015/Proietti UIL: flessibilità tra 62 e 67 anni in base alla professione svolta
Il Sussidiario.Net
24/09/2015 -  «Chiediamo di introdurre un range tra 62 e 67 anni, dentro al quale il lavoratore può scegliere quando andare in pensione anche in base alle diverse tipologie di professione svolta». Lo rivendica Domenico Proietti, Segretario confederale della Uil, con delega alle politiche fiscali e previdenziali.
Riforma pensioni 2015/Proietti UIL: flessibilità sì, ma non con la ricetta Poletti-Renzi
Il Sussidiario.Net
03/09/2015 -  “Il ministro Poletti dimentica che con la legge Fornero è stata compiuta la più gigantesca operazione di cassa sulle spalle di lavoratori e pensionati. L’intero movimento sindacale è quindi convinto che la flessibilità vada attuata senza penalizzazioni ulteriori, fatte salve quelle già implicite nel fatto di andare in pensione prima con il sistema contributivo”...
Riforma pensioni 2015/Proietti UIL: lavoratori precoci e flessibilità, il Governo passi dalle...
Il Sussidiario.Net
23/08/2015 -  Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha risposto con una e-mail a un cosiddetto “lavoratore precoce” che gli aveva scritto per raccontargli la sua storia. I lavoratori precoci sono quanti hanno iniziato a lavorare tra i 15 e i 18 anni di età e che quindi con un innalzamento dell’età pensionabile della Legge Fornero si trovano ad andare in pensione dopo aver versato fino a 50 anni di contributi (…) Ne abbiamo parlato con Domenico Proietti, segretario confederale della Uil
Riforma pensioni 2015/Proietti (Uil): flessibilità e tasse, ecco dove Renzi può trovare le risorse
Il Sussidiario.Net
27/07/2015 -  «Renzi contrasti evasione fiscale e corruzione per ridurre le aliquote ai pensionati fin da subito e utilizzi una parte delle risorse risparmiate con la legge Fornero per introdurre un sistema più flessibile». Sono le richieste di Domenico Proietti...
Riforma pensioni 2015 / Proietti (Uil): su esodati e flessibilità, basta con le «penalizzazioni»
Il Sussidiario.Net
07/03/2015 -  Il dossier pensioni torna sul tavolo del governo. A oltre tre anni dalla riforma Fornero si torna a parlare di misure per correggere il nostro sistema previdenziale. All’ordine del giorno c’è l’introduzione di un meccanismo di flessibilità, il completamento delle salvaguardie per gli esodati, il ritorno nella Pa alla recedibilità da parte del datore di lavoro quando il lavoratore raggiunge il primo requisito utile per il pensionamento e la rivalutazione dei montanti contributivi e delle indicizzazioni.
   1  2   3  ...  5 Successiva >

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!