DISABILITÁ  - Silvana ROSETO
Roseto: Programma d’azione sia più incisivo e forte del precedente
disabilita1_large.jpg
14/12/2017  | Welfare.  

 

 

Dopo la firma del Presidente della Repubblica, avvenuta lo scorso 12 Ottobre, il secondo Programma d’Azione biennale per la promozione dei diritti e dell’integrazione delle persone con disabilità è finalmente diventato legge .

Il nuovo programma riprende in larga misura la struttura del precedente individuando le linee di intervento prioritarie per la promozione e tutela dei diritti delle persone con disabilità: riconoscimento della condizione di disabilità, diritto alla vita indipendente, diritto alla salute, diritto allo studio, diritto al lavoro, diritto alla mobilità,  nonché interventi in ambito di cooperazione internazionale e ai sistemi di rilevazione statistica.

 

Rinnoviamo la convinzione che il programma possa essere uno strumento importante anche in un’ottica di innovazione e confidiamo che possa avere un seguito diverso dal precedente programma, rimasto per lo più solo sulla carta.

 

In tema di disabilità, come UIL, sappiamo che è necessario mantenere un impegno e un’attenzione costanti al fine di migliorare la condizione di vita delle persone con disabilità, a partire dal lavoro, che è la prima vera espressione di inclusione e uguaglianza.

 

Roma, 14 Dicembre 2017

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!