BIOTESTAMENTO  - Silvana ROSETO
Roseto: atto di civiltà, l'autodeterminazione è legge
biotestamento.jpg
14/12/2017  | Welfare.  

 

 

Non possiamo che accogliere positivamente l´approvazione, avvenuta nella giornata di oggi, della legge sul biotestamento. Dopo uno arresto durato circa otto mesi e forti tensioni all'interno della maggioranza, e oltre 3000 emendamenti, finalmente si è  arrivati a questo importante traguardo per il nostro Paese.

 

Come UIL abbiamo sempre ritenuto necessario che l’Italia di dotasse di una legge con la quale  regolamentare una questione così delicata, un vulnus normativo che non poteva più essere accettabile. Mancando una normativa di riferimento, il fine vita è stata una questione troppo tempo delegata alla discrezionalità della giustizia italiana, ecco perché consideriamo l’approvazione di oggi un atto di civiltà.

 

Ogni persona  può e deve poter scegliere del proprio corpo e della propria vita. Ogni persona è portatrice di un diritto irrinunciabile, ossia quello dell’autodeterminazione.

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!