ISTAT – PIL  - Guglielmo Loy
Loy: per ridurre i divari territoriali fiscalità di vantaggio e accelerazione spesa fondi europei
istat1_large.jpg
20/12/2017  | Occupazione.  

 

 

Al Sud la crescita del PIL negli ultimi due anni si è consolidata, ma la strada per recuperare il terreno perduto e per ridurre la forbice con il resto del Paese è ancora molto lunga.

 

Occorre sfruttare, certamente, i timidi segnali di ripresa e ridurre i “divari” che separano il Sud dal resto del Paese, attraverso una serie di interventi che contengano misure coerenti tra loro e soluzioni innovative per dare speranza e futuro alle persone, partendo dalle giovani generazioni.

 

Nel Sud occorre reintrodurre, urgentemente, una politica di fiscalità di vantaggio che colmi il GAP produttivo tra le varie aree del Paese: rendere strutturale l’attuale bonus assunzioni Sud con la decontribuzione piena al 100%; detassare gli utili delle imprese, attraverso l’azzeramento dell’IRES per 3 anni a quelle imprese che, attraverso nuove assunzioni a tempo indeterminato, aumentino la loro base occupazionale.

 

Quindi non interventi “speciali” ma più intensi e strutturali.

 

Infine, serve anche accelerare la performance della spesa dei fondi comunitari europei che secondo gli ultimi dati è ferma al 2,4% (1,6 miliardi di euro su un totale di 74 miliardi di euro).

 

 

Roma, 20 dicembre 2017

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!