DECRETO SUD  - Guglielmo Loy
Loy: risposte parziali per lo sviluppo ed il benessere occupazionale e sociale
sud.jpg
01/08/2017  | Occupazione.  

 

 

Gli incentivi per l´autoimprenditorialità giovanile (resto al Sud) vanno nella direzione auspicata, così come è una buona norma per lo sviluppo la valorizzazione dei beni abbandonati, anche se come Uil avevamo chiesto la proroga anche per il 2018 del bonus occupazione sud che, stando ai primi dati, sta dando delle buone risposte al tema occupazionale nel mezzogiorno, mentre rispondono alle esigenze di dare risposte alle emergenze sociali i 40 milioni di euro per la ricollocazione dei lavoratori espulsi dai processi produttivi.

 

Quanto al "piatto forte" del decreto, rappresentato dalla costituzione delle Zone Economiche Speciali, pur richiesta fortemente dalle parti sociali e non solo, la ridotta portata degli incentivi fiscali rischia di depotenziarne gli effetti.

 

In ogni caso per il sud servono decreti ad hoc ma, soprattutto, è necessario accelerare la spesa delle risorse disponibili per lo sviluppo, ad iniziare dai fondi europei che, nonostante un buon livello di impegni progettuali, sconta un notevole ritardo in termini di spesa reale.

 

 

 

Roma 1 agosto 2017

 

 

23/11/2017: Edizione WEB.G Giornale

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!