Morti sul lavoro  - Silvana ROSETO
Roseto, «Basta morti sul lavoro» non sia solo uno slogan
Salute e sicurezza sul lavoro diventino questione nazionale
morti_sul_lavoro_big.png
11/07/2019  | Salute.  

 

 

La giornata di ieri, già segnata da eventi atmosferici devastanti, è stata tragica anche per il mondo del lavoro, per gli incidenti gravissimi o mortali verificatisi sia a Brindisi, sia in un cantiere autostradale e sia all’ex Ilva di Taranto. Si resta umanamente impietriti di fronte a queste tragedie, e la sentita vicinanza e la sincera solidarietà che esprimiamo non possono di certo lenire il dolore dei familiari delle vittime. Proprio questi sentimenti, però, ci devono indurre a rivendicare, con assoluta determinazione, scelte più drastiche ed efficaci che evitino il sistematico ripetersi di questi infortuni. 

 

La salute e la sicurezza sul lavoro devono diventare una questione nazionale. «Basta morti sul lavoro» non sia solo uno slogan, ma l↨9obiettivo di un impegno quotidiano basato su un piano che coinvolga tutte le parti sociali e i soggetti istituzionali. Serve una politica programmata della prevenzione e della partecipazione, ma anche un inasprimento delle sanzioni che valga come deterrente per evitare casi di reiterazione del reato. Noi siamo pronti a confrontarci su questi temi con le imprese e con le Istituzioni: non c’è più tempo da attendere, bisogna fare presto. 

 

 

Roma, 11 luglio 2019 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!