La Repubblica
Doria: «Sarò al Pride contro gli intolleranti e l’odio anti gay»
«Genova ha sempre fatto molto ecco perché sfilare». Sarà presente anche l’agente consolare americano
Doria-al-Pride-contro-intolleranti.jpg
17/06/2016  | Diritti.  

 

Marco Doria, sindaco di Genova, conferma a Repubblica che la scelta di sfilare al Liguria Pride di domani non è solo una presenza. «Essere al Pride, questa volta, significa di più». «Quest’anno – sottolinea Doria – c’è un motivo in più, un motivo tragico, la strage di Orlando in Florida, emblema di un odio che può colpire la comunità omosessuale un odio che è frutto di intolleranza, fanatismo, razzismo».

 

Lo riporta un articolo di Donatella Alfonso pubblicato sulle pagine della cronaca dell’edizione di Genova de La Repubblica.

 

Nel testo si legge che alla manifestazione di sabato 18 giugno ci sarà anche una rappresentanza consolare dell’America Latina, cioè il patrocinio del consolato dell’Ecuador, mentre la comunità ecuadoriana ha già annunciato una sua presenza consistente. Inoltre, vi sarà la presenza di associazioni, partiti e sindacati (da Arci a Pd e Cgil e Uil).

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!