Alessandra ALDINI: comunicato Stampa del 01/03/2016
2 Lesbo. Dove tutto cambia
2 Lesbo. Dove tutto cambia
01/03/2016  | Sindacato.  

 

 

Pochi posti come quest’isola vedono susseguirsi dei cambiamenti cosi repentini.

Gli sbarchi vanno e vengono con una frequenza impressionante, eppure solo una settimana fa si erano improvvisamente fermati, i barconi erano bloccati sulle coste turche.

 

Solo 10 giorni fa i campi erano praticamente vuoti, una situazione diametralmente opposta  rispetto alla nostra prima missione di gennaio. Ora si sono nuovamente riempiti di migranti che con bagagli colmi di ricordi, ma ancor più di speranze, si apprestano a continuare il loro viaggio, autorizzati a farlo o meno.

 

Da un mese a questa parte i volontari, che avevano attirato l’attenzione mediatica per il loro attivismo, sono stati obiettivo di forti restrizioni da parte dell’autorità nazionale greca, che vorrebbe limitarli, ma al momento la legittimità acquisita tra i rifugiati e anche tra gli “addetti ai lavori” rimane ancora un buon mezzo di difesa  nei confronti di chi li considera un problema, un ostacolo al modello di gestione della crisi che vorrebbero imporre.

 

06/12/2019: NEWS UIL. Le notizie della UIL

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!