Guglielmo Loy: comunicato Stampa del 25/11/2014
Loy: Dati dimostrano che con l'approvazione del Job Act stiamo andando su strada impervia
Loy: Dati dimostrano che con l'approvazione del Job Act stiamo andando su strada impervia
25/11/2014  | Occupazione.  

 

 

 

Le previsioni dell’OCSE sulla disoccupazione in Italia dimostrano, semmai ve ne fosse ancora bisogno, come sul fronte del lavoro, con l’approvazione del Jobs Act, stiamo andando su una strada impervia.

Infatti, le stime OCSE prevedono un tasso di disoccupazione che inizierà a scendere soltanto dal 2016, rimanendo tuttavia ben al di sopra del 12%, mentre gli aumenti salariali sembrano destinati a rimanere modesti.

 

Come più volte la Uil ha tentato di dire al Governo la disoccupazione non si combatte cambiando le regole del gioco, né tantomeno le tutele, ma si vince aumentando i consumi interni.

Ciò lo si può fare mettendo più soldi in tasca ai lavoratori dipendenti con il rinnovo dei contratti scaduti, ad iniziare da quello del pubblico impiego, estendendo il bonus degli 80 euro ai pensionati e agli incapienti.

 

Queste sono alcune proposte concrete del Sindacato per cambiare la Legge di Stabilità e il Jobs Act e che sono le parole d’ordine dello sciopero generale del prossimo 12 dicembre.

 

 

Roma, 25 Novembre 2014

 

1)  Pensioni: Barbagallo, senza risposte mobilitazione continuerà <br>
									2) ArcelorMittal: Barbagallo, Cigs è sciagura, prefigura chiusura. Palombella, scenari preoccupanti 
									<br> 3) Amianto: sindacati e associazioni vittime chiedono più attenzione e impegno
11/12/2019: NEWS UIL. Le notizie della UIL

1) Pensioni: Barbagallo, senza risposte mobilitazione continuerà
2) ArcelorMittal: Barbagallo, Cigs è sciagura, prefigura chiusura. Palombella, scenari preoccupanti
3) Amianto: sindacati e associazioni vittime chiedono più attenzione e impegno

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!