Antonio FOCCILLO: comunicato Stampa del 28/03/2019
Foccillo: investire risorse nello sblocco del turn over
Foccillo: investire risorse nello sblocco del turn over
28/03/2019  | Pubblico_Impiego.  

 

 

La Commissione affari costituzionali e lavoro ha dato il suo via libera al c.d. DdL concretezza, che approderà il prossimo 1 aprile nell’Aula della Camera per la discussione generale. Ebbene, a poche ore dalla notizia, già stiamo assistendo al solito tam tam mediatico sull’assenteismo dei pubblici. Le attenzioni sono tutte incentrate sulla possibile sostituzione del cartellino con i nuovi sistemi di rilevazione biometrica dell’identità.

 

Come Uil, teniamo a precisare che questa misura, oltre che sproporzionata, anche sulla base dei numeri che dimostrano la marginalità del fenomeno delle false attestazioni in servizio, sia contestuale, e non alternativa, rispetto al possibile utilizzo di strumenti di video sorveglianza dei dipendenti. In più, sottolineiamo come l’azione repressiva del provvedimento preveda anche l’introduzione di un nuovo organismo di controllo, il Nucleo di concretezza, anche questo aggiuntivo rispetto agli organismi già esistenti.

 

Ci troviamo ancora una volta a dover fronteggiare un’idea chiaramente sbagliata di efficientamento, che pretende erroneamente di rilanciare la pubblica amministrazione attraverso interventi legislativi repressivi che, nei fatti, non fanno che ledere l’immagine dei suoi lavoratori. Tra l’altro, le misure in commento non sono a invarianza di costi e, pertanto, come Uil, riteniamo molto più opportuno investire queste risorse, dapprima, nell’immediato sblocco del turn over e, immediatamente dopo, in un piano di investimenti sugli organici delle nostre istituzioni, ridotte al collasso dopo anni di tagli e mancate assunzioni.

 

L’efficienza e l’efficacia dell’azione amministrativa non passa di certo da controlli sempre più precisi, da controllori sempre più invasivi e da sanzioni sempre più gravose ma, come ribadiamo ormai quasi in uno slogan, da investimenti che coprano i vuoti organici, che consentano il tanto atteso ricambio generazionale, che formino il personale in servizio e che garantiscano loro strumenti adeguati ad offrire servizi puntuali ed equi alla cittadinanza.

 

 

 

Roma, 28.03.2019

 

Terzo incontro tra CGIL CISL UIL e il Premier Giuseppe Conte a Palazzo Chigi. Due i temi al centro del confronto odierno: lavoro e welfare.
05/08/2019: Conte-Sindacati. Lavoro e welfare i temi al tavolo del confronto

Terzo incontro tra CGIL CISL UIL e il Premier Giuseppe Conte a Palazzo Chigi. Due i temi al centro del confronto odierno: lavoro e welfare.

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!