LAVORO IRREGOLARE  - Guglielmo Loy
Loy: “Una patologia insostenibile”
shadow_economy.jpg
11/10/2017  | Occupazione.  

 

 

Tra sottodichiarazioni, lavoro irregolare e attività illegali, la “shadow economy” ha prodotto oltre 200 miliardi di euro, di cui 77,4 miliardi derivanti da lavoro irregolare. Una piaga, quest’ultima, che purtroppo, nonostante le tante misure e sanzioni previste dal nostro ordinamento per scongiurarla, continua implacabilmente a persistere.

 

Si contano oltre 3,7 milioni di lavoratori irregolari, che si traducono in un tasso di irregolarità nazionale del 15,9%. Siamo in presenza di un aumento di questo fenomeno, soprattutto tra i lavoratori dipendenti. È chiaro, quindi, che non possiamo esimerci dal constatare come probabilmente debba esserci una maggiore incisività territoriale dei controlli da parte dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

 

Dai risultati dell’attività ispettiva, dobbiamo purtroppo evidenziare non solo la bassissima incidenza del numero delle aziende ispezionate, rispetto a quelle con dipendenti presenti e censite dall’Inps (poco più di 1 su 10 nel 2016), ma soprattutto una diminuzione, negli anni, del numero delle aziende oggetto di controllo che, dalle oltre 220mila ispezionate nel 2014, scendono a circa 192mila nel 2016, con un’irregolarità, in quest’ultimo anno, del 63% rispetto a quelle controllate.

 

Aumentano nel triennio i lavoratori irregolari che raggiungono 186 mila unità nel 2016, con un’incidenza dei “totalmente in nero” del 33,4%. Rispetto alle risorse evase in termini di contributi e premi, l’importo supera annualmente 1,1 miliardi di euro.

 

È bene ricordare che economia sommersa significa aumento dell’imposizione fiscale per aziende e contribuenti “corretti” e, soprattutto, riduzione di servizi alle persone e meno tutele per lavoratrici e lavoratori. Occorre l’impegno di tutti per contrastare questo fenomeno, soprattutto attraverso un sistema di vigilanza e sanzionatorio moderno ed efficace che venga visto come un deterrente da chi viola o elude le norme e i contratti collettivi.

 

Roma, 11 ottobre 2017

 

 

Risultati attività ispettiva – ANNI 2014-2015-2016

Organi di vigilanza

(Ministero Lavoro, Inps, Inail)

Aziende ispezionate

Aziende irregolari

Incidenza

AZIENDE IRREGOLARI

Lavoratori irregolari

Lavoratori in nero

Incidenza

LAVORATORI IN NERO

contributi e premi evasi

(in €)

ANNO 2014

221.476

142.132

64,2

181.629

77.387

42,6

1.508.604.256

ANNO 2015

206.080

136.028

66,0

182.523

64.775

35,5

1.287.110.913

ANNO 2016

191.614

120.738

63,0

186.027

62.106

33,4

1.101.105.790

 

Elaborazione UIL su fonte Ispettorato Nazionale Lavoro

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!