INDUSTRIA  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: Governo convochi il sindacato su vicende Fincantieri e Tim
L’Europa dovrebbe essere più coesa
barbagallopalazzochigi_large.jpg
28/07/2017  | Sindacato.  

 

 

Mentre chiudono la porta a Fincantieri, i francesi prendono il comando di Tim: in questo “doppiopesismo” c’è qualcosa che non quadra. L’indignazione non basta: il nostro Governo dovrebbe mettere in atto tutte le necessarie contromisure per evitare che si determinino danni per il lavoro e l’economia.

 

Peraltro, l’azienda telefonica è altrettanto strategica per l’economia nazionale di quanto lo sia quella cantieristica. La verità è che l’Europa dovrebbe essere più coesa e, invece, continuano a emergere fattori di differenziazione tra un Paese e l’altro. In questo caso rischiamo di essere il Paese più debole. Altri, invece, di fatto, hanno adottato politiche protezionistiche.

 

Infine, c’è un atavico problema di carenza di politiche industriali e anche sulla vicenda Tim, ad esempio, sarebbe stato più utile un maggiore coinvolgimento dei lavoratori e dei Sindacati, perché solo insieme è possibile costruire un progetto di sviluppo efficace e duraturo. Ecco perché chiediamo che il Governo ci convochi per verificare, insieme, quali soluzioni sia possibile mettere in campo per affrontare positivamente entrambe le vicende.

 

 

Roma, 28 luglio 2017

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!