PUBBLICO IMPIEGO  - Antonio FOCCILLO
Foccillo: Incontro con Madia sul licenziamento disciplinare solo informativo
Insufficienti risorse per rinnovo contratti
pubblicamministrazione_large.jpg
04/02/2016  | Pubblico_Impiego.  

 

 

 

 

DICHIARAZIONE DI ANTONIO FOCCILLO, SEGRETARIO CONFEDERALE UIL

 

 

Le risorse per il rinnovo dei contratti dei lavoratori del pubblico impiego sono assolutamente insufficienti. L’esiguità della cifra stanziata, congiunta all’attuale normativa giuridica e legislativa, determinerebbe addirittura un paradosso: solo un esiguo numero di lavoratori potrebbe ottenere minimi vantaggi dal rinnovo del contratto.

 

In queste condizioni è difficile immaginare una proficua conclusione della trattativa. Il Governo, quindi, avvii il tavolo e metta in campo le risorse necessarie, offrendoci una visibilità anche sulle risorse disponibili per il triennio di vigenza contrattuale.

 

Ad ogni buon conto l’incontro di oggi con il Ministro della Funzione Pubblica, Marianna Madia, è stato soltanto informativo, in quanto ci è stata illustrata la ratio del decreto sul licenziamento disciplinare.

 

Da parte nostra abbiamo espresso la condivisione di norme che servano a limitare fenomeni di comportamenti non leciti. Tuttavia ci siamo impegnati a inviare le nostre ipotesi di modifica, in particolare per rapportare questo provvedimento all’attuale ordinamento giuridico italiano, a partire dal diritto alla difesa.

 

Abbiamo anche espresso la nostra preoccupazione per il fatto che si parli solo in modo negativo dell’apparato pubblico e non si intervenga, con la stessa solerzia, per rinnovare i contratti a favore della stragrande maggioranza di dipendenti che svolgono il loro lavoro in modo corretto.

 

 

 

Roma, 4 febbraio 2016     

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!