ASSUNZIONI PA  - Antonio FOCCILLO
Foccillo: differimento delle assunzioni è un passo indietro
Non solo turn over ma piano straordinario di assunzioni
pubblica_amministrazione7.jpg
24/01/2019  | Pubblico_Impiego.  

 

 

Alla Ministra Bongiorno che ha sostenuto in queste ore che in manovra vi è più del massimo e che il differimento delle assunzioni al 15 novembre è irrilevante per la PA, come UIL non possiamo che rispondere che ci sono stati, certamente, alcuni passi in avanti rispetto al passato, tuttavia a questi sono corrisposti altrettanti passi indietro che spingono l’obiettivo di un ricambio generazionale, che, come dice la Ministra, “ci sarà”, sempre più in avanti nel tempo.

 

In più occasioni non abbiamo esitato a plaudire il tanto atteso sblocco del turn over, ma non potevamo e non possiamo rimanere indifferenti al differimento previsto nei fatti per un altro anno. Anche perché l’apertura delle porte della P.A. si limita per l’appunto al solo turn over e non a un vero piano straordinario di assunzioni che sia in grado di ripianare le carenze organiche diffuse in tante istituzioni.

 

Condividiamo, invece, la visione della Ministra sulla necessità di assumere forza lavoro specializzata che faccia fare il salto di qualità al servizio pubblico, nello stesso tempo però ribadiamo che nella P.A. vi sono già molte professionalità interne che andrebbero valorizzate.

 

 

Roma, 24/01/2019

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!