LAVORO  - Carmelo Barbagallo
UIL: Necessario definire tutele contrattuali per i riders
Sede_Uil_Scritta.jpg
26/07/2018  | Sindacato.  

 

 

È entrato nel vivo il confronto, in sede ministeriale, sui riders. Oggi, al termine della riunione svoltasi al dicastero delle Attività Produttive, dove il ministro Di Maio ha convocato tutte le parti interessate, si è convenuto di dare immediata continuità al tavolo in sede tecnica. La delegazione della Uil, guidata dal Segretario generale Carmelo Barbagallo, ha espresso il proprio apprezzamento per questo percorso e ha rilanciato i punti della propria proposta, peraltro concordata unitariamente con Cgil e Cisl e definita in un documento consegnato al ministro.

 

Nel ribadire il principio secondo cui quello svolto dai riders deve essere inserito nell’alveo del lavoro subordinato, la Uil ha precisato che non serve un contratto collettivo ad hoc, ma che occorre definire parti specifiche nell’ambito di contratti collettivi già esistenti. Ciò rafforzerebbe la posizione dei riders, evitando che questi lavoratori restino isolati dal resto del mondo del lavoro. Nel confermare la propria disponibilità al confronto, la Uil ha concluso sottolineando la necessità di un intervento di natura fiscale in modo che il lavoro non tutelato costi di più di quello tutelato.

 
 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!