PREVIDENZA  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: «Necessario testo scritto per valutazioni di merito appropriate»
Confronto con il Governo aggiornato a sabato 18 novembre
barbagallo_131117_top.jpg
13/11/2017  | Previdenza.  

 

 

«Verba volant, scipta manent». Il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, fa ricorso a un ben noto proverbio latino per spiegare le ragioni della richiesta sindacale al Governo: “Un testo scritto ci consentirà di fare valutazioni di merito più appropriate sulle proposte del Governo e sullo stato della trattativa”.

 

E così il confronto alla Presidenza del Consiglio viene sospeso e riconvocato per la mattinata di sabato 18 novembre, in attesa che il testo sia definito, nel dettaglio, dal Governo con il concorso delle parti sociali . “Dovremo fare tutto il possibile – ha proseguito Barbagallo – affinché in questa settimana maturino altre risposte che, allo stato, consideriamo ancora insufficienti”. Il leader della Uil ha ricordato che restano da determinare i capitoli relativi ai giovani, alle donne, alla previdenza complementare e al meccanismo dell’aspettativa di vita. “E’ positiva la disponibilità a istituire le due commissioni – ha proseguito Barbagallo - per verificare, l’una, la gravosità dei lavori e, l’altra, la possibile separazione della previdenza dall’assistenza: anche questi punti vogliamo che siano definiti per iscritto”. Barbagallo, infine, ha chiesto che tutte le risorse risparmiate in questi anni sul fronte previdenziale siano  riutilizzate sempre per questa finalità. Intanto, per una prima valutazione sull’andamento del confronto con il Governo, nella mattinata di domani si riunirà l’Esecutivo nazionale della Uil.    

 

 

Roma, 13 novembre 2017 

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!