COOPERAZIONE  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo ha incontrato il Presidente della Repubblica della Sierra Leone, Koroma.
Il leader della UIL: «Colloquio cordialissimo. Al centro, i temi della Cooperazione Internazionale»
Barbagallo_11112017.jpg
11/11/2017  | Sindacato.  

 

 

Nella tarda serata di ieri, il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, ha incontrato il Presidente della Repubblica della Sierra Leone, Ernest Bai Koroma, in visita di Stato in Italia per incontrare il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, e il Santo Padre, Papa Francesco. 

 

All’incontro, organizzato dalla Uil nazionale erano presenti, tra gli altri, rappresentanti del Governo del Paese africano, la rappresentanza diplomatica presso il nostro Governo il Vaticano e l’Europa e, inoltre, il vescovo Giorgio Biguzzi che in quel territorio ha esercitato la sua attività pastorale per oltre 35 anni. Al centro del lungo e cordialissimo colloquio, in particolare, i temi della cooperazione internazionale.

 

“Ho molto apprezzato la disponibilità del Presidente Koroma - ha detto Barbagallo - e la sua attenzione ai problemi del sociale e del lavoro. Noi siamo convinti che uno degli strumenti più efficaci per lo sviluppo internazionale sia la cooperazione e tutti abbiamo il dovere di creare le premesse per il dialogo, la crescita, la pace. In questo quadro, l’incontro di ieri sera - ha sottolineato Barbagallo - punta a dare continuità al progetto lanciato con il Meeting internazionale dello scorso mese di febbraio a Lampedusa quando i rappresentanti sindacali di Marocco, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto, Palestina, Israele e delle religioni cattolica, musulmana, ebraica e buddista hanno lanciato, insieme alla Uil, l’accordo di Lampedusa, per un mare di pace e lavoro. Il Presidente della Sierra Leone - ha concluso Barbagallo - ha manifestato condivisione per questo nostro impegno e ha invitato una delegazione della Uil a visitare il suo Paese”.

 

 

Roma, 11 novembre 2017 

 
 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!