PREVIDENZA  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: bene proposta su future pensioni dei giovani, ma bisogna sciogliere alcuni dubbi
Separare previdenza da assistenza, bloccare adeguamento automatico età pensionabile
Barbagallo_top_30082017.jpg
30/08/2017  | Sindacato.  

 

 

“Siamo parzialmente soddisfatti”. Il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, sintetizza così l’esito del confronto odierno svoltosi al Ministero del lavoro sul capitolo previdenza. Sul tavolo, in particolare, il tema delle future pensioni per i giovani che, a causa delle loro carriere sempre più discontinue, rischiano di andare in quiescenza in età molto tarda e con un assegno davvero esiguo. Il ministro Poletti, accogliendo anche alcune sollecitazioni dei Sindacati, ha presentato una proposta che punta a risolvere il problema.

 

“Abbiamo apprezzato lo sforzo del Governo - ha detto Barbagallo - e il meccanismo ipotizzato ci sembra interessante, ma saranno necessari approfondimenti tecnici per sciogliere alcuni dubbi e alcune questioni applicative. Resta da affrontare l’atavico problema della separazione tra previdenza e assistenza e quello dell’adeguamento automatico dell’età pensionabile all’aspettativa di vita che il Governo sembra dare per scontato e che, invece, secondo noi, deve essere bloccato. Io sono ottimista, però - ha chiosato il leader della Uil - perché ho fiducia nel Parlamento dove, su questo punto, c’è una larga maggioranza: peraltro, non vorrei che di aspettativa di vita ne soffrisse proprio il Governo! Entro la fine del mese di settembre - ha concluso Barbagallo - e, comunque, prima della presentazione della legge di bilancio bisogna arrivare a un risultato”.

 

Altro tema al centro dell’incontro, infine, quello relativo alla previdenza integrativa. Di pensioni si tornerà a parlare nelle prossime riunioni già fissate per il 7 e per il 13 settembre.

 

 

Roma, 30 agosto 2017

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!